Chirurgia Grafica

Disegno, Elaborazione grafica e Fotoritocco

Tuteliamo modelle, fotografi, hair stylist e make-up artist dal malvagio KJ

Posted by KaJu su 19 aprile 2012

Al fine di salvaguardare l’incolumità di svariate figure inerenti uno spaccato del mondo della fotografia (modelle, fotografi, hair stylist e make-up artist) dal malvagio KJ, egli stesso (cioè io) pubblicherà le e-mail di denuncia che riceverà, e che evidenzieranno gli atti abominevoli, peccaminosi e saccaromicetizzanti, che è riuscito a protrarre nel tempo. Il fatto che il tutelatore e la minaccia da cui tutelarsi, siano la stessa persona, è la chiara dimostrazione di una trasparenza di livello cosmico che questa forma di tutela fornisce.
Nome della rubrica di tutela: Aiuto KJ, salvami dal KJ!!

Salve, sono una modella. Ho collaborato con il KJ per una sessione fotografica ad Aprile del 2010 e vorrei condividere quella terribile esperienza con qualcuno. Ricordo che sin dall’inizio ho avvertito qualcosa di strano: E’ arrivato sul luogo prestabilito con ben 15 minuti di anticipo. Di anticipo, capite? Cioè, questo fissa un orario e poi ti arriva ben 15 minuti prima. Già sarebbe bastato questo per mandare tutto all’aria, ma io sono una professionista per cui ho evitato di farci caso. Ci siamo salutati stringendoci la mano, ma al mio “ciao”, quello accese un registratorino che si era portato appresso, da cui si sentì una voce dire: “Ciao anche a te”. Gli chiesi a che servisse quell’affare e lui mandò avanti il nastro e schiacciando PLAY mi fece sentire: “Oh, non farci caso, io ti parlerò esclusivamente attraverso delle mie vecchie registrazioni”. Rimasi sbalordita. Ma che è sta cosa? Ma è normale? Boh… gli chiesi “come mai?” e lui cambiò cassetta al registratorino, riavvolse per qualche secondo e poi lo attivò: “Perché sprecare il fiato a dire cose già dette? Tanto le persone ripetono sempre le solite cose”. Iniziai a tremare.
Da quel momento e per tutta l’ora successiva, mi spiegò le varie pose che dovevo assumere, sempre attraverso il suono monofonico emesso dall’apparecchio che aveva: Avvolgendo nastri, mandandoli avanti e cambiando cassette che prendeva e riponeva da una valigetta che s’era portato appresso. Le cassette erano divise per argomenti. Ce n’erano un casino. Approfittando di un suo momento di distrazione, mentre montava la fotocamera sul cavalletto, infilai una mano nella valigia e ne tirai fuori una. Sulla custodia c’era scritto “Dal minuto 1:00 al minuto 5:00 – Tosse e respiri affannati. Dal minuto 5:00 al minuto 10:00 – Urla di godimento. Dal minuto 10:00 al minuto 10:30 – Starnuti vari”.
Svenni.

(E-mail ricevuta da Libellulaululante85)

Puzza, KJ puzza!! Mamma mia quanto puzza. Il suo odore ricorda il ferro arrugginito che sbatte violentemente contro il marmo rivestito da un tappeto persiano bagnato di succo di frutta all’albicocca.
(SMS ricevuto da modella anonima)

Ciao sono Cinzia (nome fittizio altrimenti il mio ragazzo GianFrancesco Andrea Berronte di Civitanova Marche capisce chi sono e gli ho promesso di smetterla di farmi fotografare completamente nuda da chiunque) e colgo l’occasione data dal KJ attraverso questa iniziativa, per mettere in guardia tutti voi contro il KJ. Questa persona (il KJ) dopo ben 2 ore di scatti (in cui mi ha chiesto di assumere delle pose veramente, ma veramente “malate”… non vi dico cosa mi ha fatto fare con i petali di rosa, le formiche e gli involucri dei Kinder Ferrero…), indicandomi con lo sguardo uno dei più costosi ed esclusivi bar della zona, mi chiese se avessi voglia di bere qualcosa. Offriva lui. Accettai, e cercando di ripulirmi da quella sua miscela di olio lubrificante per corde da violoncello e corteccia polverizzata di quercia secolare norvegese, con cui insistette affinchè mi cospargessi il corpo, già pregustavo un buon thè da ordinare al bar. Invece non andò come pensavo. Quello non aveva nessuna intenzione di offrirmi qualcosa al bar, come i fumi generati da quelle strane stoffe che bruciò intorno a me a inizio sessione, mi indussero a interpretare erroneamente. Quello andò verso il suo zaino e tirò fuori una borraccia pieno di latte e caffè che s’era preparato a casa, 5 giorni prima, e me lo diede. Me lo versò nelle mani (disse che non aveva bicchieri) ed io, che sono una ragazza gentile ed educata, per non abbassarmi al suo livello di cafoneria, bevvi tutto. Appena tornata a casa mi venne lo scago e da allora, il fatto successe 3 giorni fa, sto ancora sul cesso ed è da lì che sto inviando questa mia e-mail.
(E-mail ricevuta da Anna Vuermialler di Civitanova Marche detta “il Cinzia”)

Buonasera, sono un fotografo professionista con scatti pubblicati in varie riviste di alta moda, ogni modella che ha lavorato con me è diventata a sua volta un’icona nel mondo dell’immagine. Sono conosciuto in tutto il mondo e vengo acclamato ad ogni mia nuova foto. Vorrei segnalarvi il signor KJ come un elemento estremamente pericoloso e da cui stare alla larga: L’ho contattato telefonicamente e per tutta la durata del nostro interloquire, mi ha sempre dato del tu. E’ un bifolco. Distinti saluti.
(Lettera scritta a mano con grafia eccellente su carta porosa da 350g inviata da Jean-Francois de Morangias IV)

Sono una modella non professionista, venni contattata da un fotografo per delle foto di nudo (voglio precisare che non erano semplici foto di nudo, ma erano di “nudo artistico”, per cui non ero nuda, ma “vestivo la nudità”). Accettai con orgoglio (il mondo ha bisogno di manifestazioni artistiche ed io, in quanto artista, non posso tirarmi indietro). Il fotografo mi spiegò che le foto che avremmo fatto, sarebbero poi state post prodotte da un certo KJ. L’incontro con il fotografo era fissato per il primo pomeriggio, per cui ebbi tutto il tempo di andare dalla mia estetista di fiducia e farmi fare una depilazione totale (150 euro, la mia pelle era liscissima e morbida). Facemmo le foto da cui furono selezionati 25 scatti per essere spediti a questo KJ. Aspettammo 1 mese, dopo di che vedemmo le “rielaborazioni grafiche”. Il bastardo del post producer, perché è veramente un bastardo, aveva ricostruito tutta la peluria pubica che mi ero tolta… anzi, la incrementò di brutto. Un incubo!! Nelle foto sembro uscita dagli anni ’70. Da denunciare per abuso di pelo. Spero che ragazze come me vengano tutelate e voglio che mi vengano rimborsate le 150 euro rivelatesi totalmente inutili.
(E-mail inviata da EdwigeF_Star)

Egregio signor KaJu, siamo due fotografi professionisti e vorremmo segnalarle un certo KJ come possibile personaggio ambiguo. Riteniamo che una persona onesta e che non ha niente da nascondere, debba utilizzare il proprio nome e cognome in modo da essere facilmente identificabile anche su internet, e non pseudonimi come “KJ”, “Chirurgia Grafica” e cose simili. Saluti sinceri da Mario Rossi e Pasquale Esposito.
(Messaggio privato ricevuto da Mario Rossi e Pasquale Esposito).

Ciao, sono ThunderFlyPussySara90, una modella a tempo perso. Chiesi al KJ delle semplici foto del viso, perché sapevo che quando ti scatta lui, poi rielabora il tutto e non fa i fetentissimi “prima e dopo” in cui rischi di apparire brutta pure se sei bellissima. Lo incontro in una via della sua città, una certa via Goldoni vicino al centro, e mi fa posizionare tra una vecchia 126 parcheggiata lì da anni, e dei sacchetti dell’immondizia che aspettavano con ansia lo spazzino. Diciamo che a parte la location, le foto sarebbero poi pure venute bene, ma la cosa che mi ha turbato non poco è stata la sua lingua. Mi spiego meglio: Mentre regolava la fotocamera, mi guardava con degli occhi iniettati di lussuria che sembravano sul punto di esplodere, e muoveva la sua lingua in modo così perverso, da generare nella mia mente immagini di lascivia inequivocabili. Ogni singolo gesto che fece, pure se minimo, trasmetteva sesso. Ogni volta che girava la rotella per la regolazione della velocità di scatto, era come se mi frustasse. Quando schiacciava il tasto per lo scatto, sentivo i miei capezzoli stretti tra una morsa. Mi rimproverò che stessi sudando copiosamente, ma sono certa che fosse pienamente consapevole di essere lui la causa. Fingeva di non capire ma capiva benissimo… o sì che capiva.
Colgo l’occasione di questo spazio che offre, per chiederle di aiutarmi. Non riesco più a contattare il KJ per proporgli di fare nuove foto.

(Messaggio privato inviato 73 volte in una settimana da ThunderFlyPussySara90)

Siamo un fotografo e una modella che hanno avuto a che fare con il KJ per la rielaborazione di alcune foto. Lo contattammo tramite un sito in cui eravamo registrati tutti e tre, per chiedergli se fosse interessato ad una collaborazione: Delle rielaborazioni per delle foto che avevamo già scattato. Lui disse di non avere problemi nell’accettare, ma voleva che prima ne parlassimo dal vivo davanti ad un caffè in qualche bar.
Il problema era che lui è di Ascoli Piceno, e noi due siamo uno di Milano e l’altra di Palermo. Nonostante questo insistette per fare l’ incontro di valutazione a San Benedetto del Tronto, città neutrale equamente distante da tutti e tre… disse. Accettammo. Nel bar ci sedemmo in questo modo: Lui da una parte e noi due dall’altra. Ci sentivamo come dei pregiudicati al cospetto di un giudice. Il KJ disse (stranamente si sentiva la sua voce ma non si vedevano le sue labbra muoversi… la spiegazione è altrove): Vi farò delle domande, voglio che rispondiate il più onestamente possibile. Dalle vostre risposte deciderò se collaborare o meno:
1) Ritenete che Tom Cruise, nel film Cuori Ribelli, insegni a Nicole Kidman il modo esatto per pulire i panni con la saponetta?
2) Se aveste il corpo di un’altra persona, vi pettinereste i capelli come fate ora, come fa quella persona o in un modo totalmente diverso?
3) Se aveste la faccia asimmetrica, vi tagliereste la barba storta in modo da rendere il viso più simmetrico o la tagliereste perfettamente (in modo da ricevere un eventuale elogio da tutti i barbieri) mettendo però ancora più in evidenza l’asimmetria del volto?
4) Cosa fareste se un giorno, svegliandovi, vi accorgeste di essere fatti di puro vapore? Un vapore più denso, quasi vischioso, quasi un fumo… ma totalmente inodore.
5) Quante persone possono leggere esadecimale se solo voi e le persone morte potete leggere esadecimale?
Dopo aver sentito le nostre risposte, scomparve nel nulla.

(E-mail spedita da anonimi)

In aggiornamento…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: